Assicurazione sanitaria

Come coprire le vostre spese mediche in Cina

In Cina non siete obbligati a stipulare un'assicurazione sanitaria, ma, se non volete correre rischi per il vostro benessere fisico ed economico, fareste bene ad accettarvi di essere in grado di potervi pagare le cure.

Assicurazione sanitaria

La maggior parte dei datori di lavoro offre un piano di assicurazione sanitaria di base, ma nessuno vi impedisce di potere stipulare anche una polizza assicurativa privata. Poiché in Cina non esiste un sistema omogeneo di assicurazioni sanitarie private, i premi variano moltissimo (da 3 mila a 30 mila yuan annuali), legandosi a fattori quali età e precedenti sanitari, ma anche al genere di cure coperte dalla polizza. L'inclusione di coperture come quelle odontoiatrica e oculistica di solito fa lievitare il premio da pagare.

Per molti lavoratori immigrati, l'assicurazione sanitaria viene offerta dall'azienda. Nonostante per gli immigrati siano spesso onerosi, i piani assicurativi forniscono una copertura estesa, che vale la spesa (vedere sotto).

A chi non è coperto da un piano aziendale, suggeriamo vivamente di stipulare un'assicurazione privata. La copertura di base comprende spese di degenza e cure d'urgenza. Siate ben consapevoli sia della "franchigia" (l'importo sotto il quale dovete pagare voi e non l'assicurazione) e il costo del piano assicurativo. Un piano con franchigia alta copre soltanto un ampio numero di cure d'urgenza, ma ha un costo annuale inferiore.

Copertura assicurativa sanitaria per stranieri

Per gli stranieri è opportuno prendere in considerazione una polizza assicurativa che preveda la copertura dell'evacuazione medica d'emergenza, dal momento che quest'ultima può arrivare a costare ben più di 50 mila dollari.

Sarebbe bene considerare anche un'agenzia che preveda i servizi di SOS internazionale. SOS International mette a disposizione 24 ore su 24 un servizio di assistenza telefonica per le emergenze e ha contatti con oltre 150 ospedali cinesi, di cui apprezza le modalità di cura degli stranieri, e linee aeree militari e commerciali per provvedere all'evacuazione medica di cui potete avere bisogno. Se la vostra polizza non prevede rimborsi per questo genere di assistenza, potete anche sottoscrivere un'adesione a SOS per conto vostro.

I piani assicurativi di norma non offrono rimborsi per chirurgia estetica o medicina alternativa, né per problemi di infertilità o problemi precedenti. Lo stesso vale di solito anche per traumi dovuti ad attività o sport estremi. Nel sottoscrivere un piano, leggete bene i dettagli, fate domande e accertatevi di avere ben compreso quanto e come pagare.

Un ultimo consiglio

Dato che in Cina si possono ricevere molte cure mediche a buon mercato (almeno negli ospedali pubblici), c'è gente che decide di non stipulare alcuna polizza assicurativa per risparmiare denaro e di pagare quindi di tasca propria le cure di cui può avere bisogno. Se decidete di imboccare queste strada, ecco cosa vi attende:

Se mentre vi trovate in Cina accusate solo dei piccoli disturbi e l'assistenza delle cliniche pubbliche vi sta bene, potete risparmiare una montagna di denaro. Tuttavia, se vi trovate in condizioni di salute serie (per es. rimanete feriti in uno dei tanti incidenti stradali) e vi occorrono cure specialistiche o perfino un'evacuazione medica, non potrete ricevere alcuna cura a meno che non disponiate di una gran quantità di denaro. Tocca a voi decidere.

La maggior parte dei datori di lavoro offre un piano di assicurazione sanitaria di base, ma nessuno vi impedisce di potere stipulare anche una polizza assicurativa privata. Poiché in Cina non esiste un sistema omogeneo di assicurazioni sanitarie private, i premi variano moltissimo (da 3 mila a 30 mila yuan annuali), legandosi a fattori quali età e precedenti sanitari, ma anche al genere di cure coperte dalla polizza. L'inclusione di coperture come quelle odontoiatrica e oculistica di solito fa lievitare il premio da pagare.

Per molti lavoratori immigrati, l'assicurazione sanitaria viene offerta dall'azienda. Nonostante per gli immigrati siano spesso onerosi, i piani assicurativi forniscono una copertura estesa, che vale la spesa (vedere sotto).

A chi non è coperto da un piano aziendale, suggeriamo vivamente di stipulare un'assicurazione privata. La copertura di base comprende spese di degenza e cure d'urgenza. Siate ben consapevoli sia della "franchigia" (l'importo sotto il quale dovete pagare voi e non l'assicurazione) e il costo del piano assicurativo. Un piano con franchigia alta copre soltanto un ampio numero di cure d'urgenza, ma ha un costo annuale inferiore.

Copertura assicurativa sanitaria per stranieri

Per gli stranieri è opportuno prendere in considerazione una polizza assicurativa che preveda la copertura dell'evacuazione medica d'emergenza, dal momento che quest'ultima può arrivare a costare ben più di 50 mila dollari.

Sarebbe bene considerare anche un'agenzia che preveda i servizi di SOS internazionale. SOS International mette a disposizione 24 ore su 24 un servizio di assistenza telefonica per le emergenze e ha contatti con oltre 150 ospedali cinesi, di cui apprezza le modalità di cura degli stranieri, e linee aeree militari e commerciali per provvedere all'evacuazione medica di cui potete avere bisogno. Se la vostra polizza non prevede rimborsi per questo genere di assistenza, potete anche sottoscrivere un'adesione a SOS per conto vostro.

I piani assicurativi di norma non offrono rimborsi per chirurgia estetica o medicina alternativa, né per problemi di infertilità o problemi precedenti. Lo stesso vale di solito anche per traumi dovuti ad attività o sport estremi. Nel sottoscrivere un piano, leggete bene i dettagli, fate domande e accertatevi di avere ben compreso quanto e come pagare.

Un ultimo consiglio

Dato che in Cina si possono ricevere molte cure mediche a buon mercato (almeno negli ospedali pubblici), c'è gente che decide di non stipulare alcuna polizza assicurativa per risparmiare denaro e di pagare quindi di tasca propria le cure di cui può avere bisogno. Se decidete di imboccare queste strada, ecco cosa vi attende:

Se mentre vi trovate in Cina accusate solo dei piccoli disturbi e l'assistenza delle cliniche pubbliche vi sta bene, potete risparmiare una montagna di denaro. Tuttavia, se vi trovate in condizioni di salute serie (per es. rimanete feriti in uno dei tanti incidenti stradali) e vi occorrono cure specialistiche o perfino un'evacuazione medica, non potrete ricevere alcuna cura a meno che non disponiate di una gran quantità di denaro. Tocca a voi decidere.

Articolo tradotto da Giuseppe Orlando, traduttore freelance per le lingue italiano, inglese e francese. Per informazioni potete visitare www.proz.com/translator/1049657

Ulteriori letture

Quest'articolo è stato d'aiuto?

Vuoi mandarci commenti, suggerimenti o domande su questo tema? Scrivici qui: